Progetto Archeologico a Montebelluna

Arte e cultura

Archeogeo Montebelluna-progetto per una carta geoarcheologica del territorio.

 

Questo il titolo del progetto promosso dalla Fondazione Cassamarca, in collaborazione con il Comune di Montebelluna-Museo di Storia Naturale e Archeologia, la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto e l’ Università degli Studi di Padova.

 

Il progetto mira ad approfondire le conoscenze sulla Montebelluna archeologica, contribuendo a valorizzare e divulgare lo straordinario patrimonio culturale del nostro territorio.

 

Scopo dell’iniziativa è di realizzare una Carta geoarcheologica del territorio comunale che possa illustrare il quadro archeologico del sito dall’età pre-protostorica a quella romana e tardo antica. Sarà così possibile definire i rapporti con le aree limitrofe. Uno strumento dunque di alto valore scientifico che è al contempo strumento per la gestione e la promozione della città.

 

Le fasi del progetto hanno previsto: la raccolta e revisione dei dati pregressi, le indagini geoarcheologiche nel centro urbano , il restauro dei reperti più significativi, le indagini geomorfologiche del territorio comunale, la realizzazione della Carta geoarcheologica del territorio comunale di Montebelluna.

 

Il progetto ha preso il via il 3 ottobre 2005 con la sottoscrizione di un accordo tra il Comune di Montebelluna e la Fondazione Cassamarca, che ha concesso un importante contributo iniziale per la realizzazione di un progetto di ricerca archeologica sul territorio comunale.

 

Nel marzo 2006, l’Amministrazione Comunale di Montebelluna, la Fondazione Cassamarca, la Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici del Veneto e la Soprintendenza per i beni archeologici del Veneto hanno dato formalmente l’avvio al Progetto.

 

Vario materiale informativo è stato posizionato sul territorio per informare e favorire un pieno coinvolgimento della cittadinanza. Il progetto si accompagna anche all’iniziativa denominata “Parco Archeologico” in Montebelluna che prevede la realizzazione di una serie di interventi finalizzati a testimoniare la storia di Montebelluna.

 

Nel territorio del Comune, precisamente in località Posmon, sono state infatti messi in luce preziose testimonianze che confermano l’importanza della città nel contesto storico veneto antico e romano.

 

Numerose fonti bibliografiche hanno evidenziato, nell’intero territorio comunale, la presenza in epoca storica antica di insediamenti veneti e romani, di cui le tracce più evidenti sono importanti rinvenimenti di necropoli. Il recupero di tutte le informazioni scientifiche e l’avvio di scavi mirati consentirà di fornire un quadro completo e contestualizzare i ritrovamenti sparsi in una carta archeologica provinciale che oltre a comprendere il ruolo di Oderzo, diventi strumento sia di conoscenza della memoria storica di questo territorio, sia valore aggiunto nella conoscenza della civiltà dei veneti antichi e dei romani nella nostra regione. Fondazione Cassamarca è intervenuta direttamente nel progetto in accordo con il Museo Civico di Storia e Scienze Naturali di Montebelluna.