venerdì, 16 Ottobre 2020

Casa dei Carraresi – Inaugurati i nuovi spazi e la nuova ala espositiva di Ca’ Spineda

Nella mattinata di oggi sono stati inaugurati i nuovi spazi di Casa dei Carraresi e la nuova ala espositiva di Ca’ Spineda alla presenza del Presidente della Fondazione Cassamarca Luigi Garofalo, del Sindaco di Treviso Mario Conte, del Presidente della Provincia Stefano Marcon e del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia che ha tagliato il nastro.

 

A piano terra di Casa dei Carraresi trovano da oggi collocazione una grande libreria, uno spazio dedicato all’esposizione, alla degustazione e alla vendita di vini e un ristorante, che si aggiungono alle attività tradizionalmente ospitate di mostre, conferenze ed eventi musicali.

 

Dopo il taglio del nastro a Casa dei Carraresi è stato aperto ufficialmente anche il nuovo spazio espositivo di Ca’ Spineda: 800 metri quadrati di allestimenti sviluppati su due piani, 100 opere esposte, una biblioteca di circa 10 mila volumi, 110 metri lineari di archivi storici.

 

Anche questo nuovo spazio è aperto al pubblico che, su prenotazione, potrà ammirare la vasta collezione d’arte e la biblioteca costituitasi in anni di acquisizioni e donazioni.

 

Si tratta di una collezione d’arte che comprende opere talvolta inedite e altre volte ben note per essere state prestate a musei importanti, italiani e stranieri. Ogni sala è dedicata a un tema: i Ciardi, Tradizione e sperimentalismi, Ritratti, Paesaggi e ritratti di quotidianità, Acquaforte, Disegni.

 

Ricco anche il patrimonio librario, che trova collocazione sia in alcune delle sale espositive, sia in uno spazio, dedicato anche alla consultazione, al piano terra. Sono circa 10.000 i volumi messi a disposizione di studenti e cultori dell’arte: dal lascito di mons. Gino Bortolan, con le oltre 3300 opere dedicate all’arte, a una parte della biblioteca della Fondazione Cassamarca che comprende circa 7000 volumi d’arte, architettura e paesaggio.

 

Curatore dell’esposizione artistica è il prof. Giorgio Fossaluzza, docente nell’Università di Verona, che è anche l’autore del volume “Pittori a Treviso e nella Marca tra Otto e Novecento, con sguardi a Venezia”. L’opera, edita per l’occasione, illustra compiutamente il percorso espositivo e la collezione d’arte della Fondazione Cassamarca.

 

L’allestimento dei nuovi spazi è stato curato degli architetti Gianfranco Trabucco e Guido Jaccarino.