sabato, 08 Febbraio 2020

COMUNICATO STAMPA

Incontro con Oleg Mandić

 

L’ultimo bambino di Auschwitz

 

 

Fondazione Cassamarca, raccogliendo l’invito dell’Istituto Comprensivo III “G.G. Felissent di Treviso”, ospiterà due incontri con Oleg Mandić, l’ultimo bambino scampato da Auschwitz.

Mandić sarà a Casa dei Carraresi martedì 11 febbraio, alle ore 20.30, per un incontro aperto alla cittadinanza, mentre mercoledì 12 sarà al Teatro Eden, alle ore 10.30, per un incontro riservato alle scuole secondarie di I grado della città.

Oleg Mandić è nato nel 1933 a Susak in Croazia. Arrestato a undici anni insieme alla madre e alla nonna, fu deportato come prigioniero politico ad Auschwitz, dove rimase fino alla liberazione, nel 1945, da parte dell’Armata Rossa.

A differenza degli altri 200.000 bambini internati insieme a lui, é riuscito a sopravvivere ed é stato lʼultimo bambino a uscire vivo e a chiudere il cancello del campo nella primavera 1945.

Da anni è molto attivo in progetti culturali e a carattere umanitario attraverso il Rotary Club Rijeka, per il quale ha ricevuto la massima onorificenza rotariana.

Ma il tema a lui più caro è l’educazione dei giovani; per questo partecipa a molti incontri in scuole sia Croazia che in Italia.

Nel 2016, Mandić ha raccontato la sua vita nel libro intitolato L’ultimo bambino di Auschwitz, a cura di Roberto Covaz.

Conservare la memoria per le generazioni future è ciò che ha fatto per tutta la vita: “Non odiare! Non conviene: l’odio porta altro odio, anche superiore al nostro”.

 

 

Per maggiori informazioni contattare:

Dott.ssa Antonella Stelitano

Fondazione Cassamarca, Piazza San Leonardo, Treviso

Tel 0422-513103 – antonella.stelitano@fondazionecassamarca.it