lunedì, 08 Febbraio 2021

I Digesta di Giustiniano. Storie di uomini, storie di testi

Mattia Milani, assegnista di ricerca presso l’Università di Padova, è il relatore del prossimo appuntamento de “I Venerdì della cultura”. Tema dell’incontro sarà: “I Digesta di Giustiniano. Storie di uomini, storie di testi.

Nel pieno rispetto delle disposizioni di contenimento del Covid, la conferenza sarà in diretta streaming, collegandosi alla pagina Facebook della Fondazione Cassamarca e sarà possibile poi rivederla sul canale YouTube di Fondazione Cassamarca accedendo direttamente dal sito: www.fondazionecassamarca.it.

Il progetto è sostenuto dalla società Carlo Alberto Srl.  L’appuntamento è alle ore 18.00.

*****

 Tema dell’incontro. Il 16 dicembre 533, con una costituzione bilingue (in greco e in latino) significativamente indirizzata a tutti i popoli, Giustiniano pubblica quella gigantesca antologia di frammenti delle opere della giurisprudenza romana, che va sotto il nome di Digesta o Pandectae. Si tratta di un evento che segnerà una svolta per la storia, non solo giuridica, del mondo occidentale. Basti solo pensare che la sua ‘riscoperta’, in età medievale, dopo un periodo di più o meno intenso oblio, porterà alla nascita delle prime università moderne, organizzate cioè secondo il modello dello Studium bolognese. Schiere di giuristi e di pratici del diritto si formeranno sui materiali ivi raccolti, ricavando da essi soluzioni e insegnamenti che, attraverso mediazioni dottrinali e legislative snodatesi nei secoli, talvolta circolano ancora all’interno degli ordinamenti giuridici continentali. L’intervento mira a ricostruire quel lungo e tortuoso percorso che ha condotto i testi dei giureconsulti romani versati nel Digesto a giungere sino a noi: un percorso che ha come protagonisti i manoscritti, che conservano tratti più o meno ampi di quell’opera, segnato in molti casi dall’azione e dal coraggio di uomini straordinari, ma sovente sviluppatosi grazie al lavoro di anonimi copisti e di dotti pensatori medievali e moderni.

Mattia Milani è assegnista di ricerca presso l’Università di Padova, dove attualmente collabora a un progetto di ricerca dedicato alla tradizione manoscritta del Digesto e del Codice di Giustiniano. Dottoratosi all’Università di Roma Tre, ha trascorso diversi periodi di ricerca all’estero, presso l’Università di Heidelberg, anche grazie al sostegno della Deutscher Akademischer Austauschdienst (DAAD). Ha al suo attivo diverse pubblicazioni dedicate alla storia e alle fonti del diritto romano.