martedì, 06 Ottobre 2020

RECITAL DEL SOPRANO EKATERINA BAKANOVA

 

Programma

page2image17672128

Antonin Dvořak
• Rusalka, Aria di Rusalka: Měsíčku na nebi hlubokém

 

Manuel De Falla

Siete canciones populares españoles:

  • –  El paño moruno
  • –  Seguidilla murciana
  • –  Asturiana
  • –  Jota
  • –  Nana
  • –  Canción
  • –  Polo

 

Fernando Obradors

Sette canzoni classiche spagnole

  • –  La mi sola, Laureola
  • –  Al Amor
  • –  Corazón,porqué pasáis
  • –  El Majo celoso
  • –  Con amores , la mi madre
  • –  Del Cabello más sutil
  • –  Chiquitita la novia

page2image17671744

Fernando Obradors

• El Vito

 

Hector Berlioz

La nuit d ́ete:

• Le spectre de la rose

• Absence

page2image17677312

Claude Debussy

• Beau soir

 

Jules Massenet

• Manon: Aria di Manon: Allons! Il le faut!., Adieu notre petite table…

Giuseppe Verdi

• Stornello

• Otello, Aria finale di Desdemona: La canzone del salice

 

 

 

Ekaterina Bakanova, soprano.

Cantante russa d’opera ed oratorio, cresciuta negli Urali (Mednogorsk), ha studiato canto, pianoforte e fisarmonica a Mosca presso l’Accademia di Gnessin.
Giovane artista è risultata vincitrice di numerosi importanti concorsi internazionali, ottenendo, ad esempio, il 1° Premio al Concorso Internazionale di Canto di Bilbao (Spagna, 2008) , il Premio del Pubblico all’Hans Gabor Belvedere Competition di Vienna (Austria, 2011), il 2° Premio al Concorso lirico Riccardo Zandonai a Riva del Garda (Italia, 2011), il 1° Premio al concorso d ́AsLiCo per il ruolo di Lucia di Lammermoor (Italia, 2012), il Premio „Giulietta“ come migliore esordiente femminile del Festival dell’Arena di Verona (2015).

E’ ospite regolare dei maggiori teatri d’opera e collabora con i più prestigiosi direttori d’orchestra.
Si è esibita in diverse occasioni con l’ Orchestra Nazionale Sinfonica della RAI , sotto la direzione di Fabio Luisi, Steven Mercurio e Jurai Valcuha, con l’Ensemble Matheus, sotto la direzione di Jean-Christophe Spinosi, con Plácido Domingo, Miung Whung Chung, Stefano Ranzani, Nello Santi, Danielle Callegari, Omer Meir Wellber ; è apparsa nelle produzioni di famosi registi, quali Achim Freyer, Renaud Doucet, Calixto Bieito, Robert Carsen, Franco Zeffirelli, Henning Brockhaus, Richard Eyre ,Hugo de Ana, Stefano Vizioli e Renoud Doucet.

Dopo il suo debutto nel 2015 al Royal Opera House di Londra nelle vesti di Musetta e di Violetta Valery, Ekaterina Bakanova è stata esaltata dalla stampa per la sua raffinatezza interpretativa e da allora è stata chiamata ad ricoprire tali ruoli nei più prestigiosi palcoscenici, quali quelli della Staatsoper di Dresda , dell’Arena di Verona, del Teatro La Fenice, del Teatro Regio di Parma, della Royal Opera House Covent Garden, del Liceo di Barcellona , dell ́Opera Royal di Versailles, del Tel- Aviv Performing Art Center, del NCPA di Pechino, del Grand Theatre di Ginevra.

È stata premiata come la migliore esordiente all’International Opera Awards di Londra nel 2016;
I suoi recenti debutti comprendono i concerti al Teatro Champs-Elysée di Parigi con l ́orchestra „Matheus“; il ruolo di Leila ne „I Pescatori di perle“ al Liceo di Barcellona e al Dortmund Klanvokal Festival; i ruoli di Liú in “Turandot” e di Antonia ne “I racconti di Hoffmann” all’NCPA di Pechino, di Nedda nei “Pagliacci”; il ruolo di Manon nella ”Manon” di Massenet a Tel – Aviv , di Maria Stuarda nell’omonima opera di Donizetti a Lisbona, e di Violetta nella “Traviata” al Teatro Real di Madrid sotto la direzione di Nicola Luisotti, al Covent Garden di Londra e al Seattle Opera House negli Stati Uniti;

Tra i suoi prossimi impegni rientra la partecipazione al prestigioso Festival internazionale di letteratura TAOBUK a Taormina, in occasione del quale si esibirà con l’Orchestra Sinfonica Siciliana (l’evento sarà ripreso da RAI3); l’esecuzione della Quarta Sinfonia di Mahler con l’Orchestra Sinfonica della RAI, sotto la direzione di Fabio Luisi e le riprese di RAI 5; nel 2021 sarà a Zurigo nel ruolo di Antonia nei “Racconti di Hoffmann”.

 

 

Stefano Gibellato, pianoforte

Veneziano, dopo il conseguimento della Maturità Classica si è diplomato in Pianoforte, Clavicembalo e in Canto ramo-didattico.
Ha seguito corsi di perfezionamento per il pianoforte con Carlo Zecchi (Mozarteum di Salisburgo 1981/1982) , con Paul Badura-Skoda (Vienna 1982) e con Lya de Barberiis (Castelfranco Veneto 1982); per il clavicembalo con Gordon Murray (Venezia 1986), Scott Ross (Venezia 1987) ed Edward Smith. Dal 1983 per oltre un trentennio Maestro collaboratore presso il Teatro “La Fenice” di Venezia, ha collaborato con Direttori d’orchestra, cantanti e registi di fama internazionale, partecipando alla preparazione e all’esecuzione di oltre 250 opere e di numerosi brani sinfonici e corali (Sinfonie con solisti, Messe, Oratori, cicli di Lieder). Ha partecipato come “Coach/Korrepetitor” (pianista/preparatore della compagnia di canto) a numerose prestigiose produzioni, in Italia e all’estero.

Ha preso parte a produzioni discografiche con l’Orchestra da Camera di Praga diretta da Zoltan Pesko (SUPRAPHON-Praga 1987), per la casa inglese DECCA con Mirella Freni e Cecilia Bartoli (Venezia,1990/91) e ha registrato in 2 Compact Discs – in duo con il violinista Carlo Lazari- l’opera completa per violino e pianoforte del compositore russo Anton Rubinstein (LA NUOVA ERA 1991, TIZIANO 1996). E’ stato docente ai Corsi per Maestri Collaboratori tenuti presso la Fondazione Levi di Venezia con il patrocinio della Regione Veneto e del Teatro “La Fenice” nel 1991/92. Ha tenuto Masterclasses di tecnica vocale ed interpretazione presso le Università di Izmir (Smirne) ed Ankara in Turchia (2000) , l’Università di Nagoya in Giappone (2005), alla Scuola Lirica Italiana di Tokyo (dal 2005 al 2019), al Festival di Avenches (Svizzera) 2009, al Mozarteum di Salisburgo (2016), all’Accademia dell’ Opera di Firenze (2017), a Pechino – Cina e Tokyo – Giappone (2018), alla Minzu University a Pechino (2019) e alla Hochschule “C.M.v. Weber” di Dresda (2020). Docente di Conservatorio dal 1984 , dal 1999 è titolare di una cattedra di Canto al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia .

page2image17675392