giovedì, 10 Ottobre 2019

Riprendono i venerdì della cultura

Classico e Universo. Due grandi temi
per i venerdì della cultura della Fondazione Cassamarca

Casa dei Carraresi – Sala Convegni, ore 18.00

Riprende il 20 settembre 2019 il ciclo di conferenze della Fondazione Cassamarca dedicato a due grandi temi “Classico” e “Universo”, che saranno affrontati, nelle loro molteplici declinazioni, da personalità della cultura e della scienza.

La rassegna, che sarà ospitata a Casa dei Carraresi, intende offrire a cadenza settimanale, ogni venerdì pomeriggio alle ore 18, un incontro aperto alla cittadinanza.

Si tratta della seconda serie di incontri, dopo quella realizzata tra maggio e giugno scorso.

Il progetto è sostenuto dalla società Carlo Alberto Srl.

Questo il calendario della prima fase:

 

20 settembre Classico e Universo nell’Archivio Segreto Vaticani

Dott. Alejandro Mario Dieguez, Archivio Segreto Vaticano

 

27 settembre Ovidio tra letteratura, arte e memoria dell’antico

Prof. Francesca Ghedini, Università di Padova

 

4 Ottobre I grandi processi della storia: Galileo Galilei

Avv. Alessandro Bossi, Avvocato del Foro di Milano

 

11 ottobre Ovidio e la misura del tempo…ma quale tempo?

Prof. Quirino Principe, Accademia per l’Opera di Verona

 

25 ottobre Intelligenza artificiale e rapporti umani in Medicina

Dott. Giovanni Morana, Radiologia diagnostica dell’ULSS 2 Marca Trevigiana

 

8 novembre I grandi processi della storia: Lutero

Dott.ssa Federica Meloni, Fondazione per le scienze religiose di Bologna

 

15 novembre I grandi processi della storia: Streghe di Salem

Prof. Loredana Garlati, Università degli studi Milano-Bicocca

 

22 novembre Aspettando il “Messiah”: guida all’ascolto

Prof. Andrea Marcon (Musik Akademie der Stadt Basel, Schola Cantorum Basiliensis) – Don Paolo Pigozzo (Parroco della Chiesa Votiva, Treviso)

 

29 novembre Clitemnestra e il processo di Oreste

Prof. Eva Cantarella e Prof. Aglaia McClintock

 

12 dicembre Conferenza con il Prof. Massimo Cacciari e il Prof. Natalino Irti

 

Il progetto è sostenuto dalla società Carlo Alberto Srl.